20 anni di carriera: la mia storia

Pubblicato il 12 Gen 17 in blog | 1 commento

20 anni di carriera: la mia storia

La consapevolezza di fare il cantante da 20 anni in un paese competitivo come l’Italia mi riempie di orgoglio. Ogni volta che ci penso mi vengono le vertigini perché so di avere lavorato sodo giorno dopo giorno, spesso anche di notte, la domenica o quando altri prendevano e andavano in ferie. Io ero lì in studio a registrare con la mia band, cosa che ho fatto anche questo ultimo Natale in vista del lancio del nuovo album. Molti mi chiedono come ho fatto, come ci sono riuscito, perché non mi sono trasferito a Londra o New York dove là sì che fai strada e così via. Rispondere nel breve spazio di un post è difficile, per cui ho scelto di rovesciare la prospettiva e parlare delle cose che non ho fatto per diventare un cantante professionista. Cominciamo dalla più importante… la dignità.

Molti, per diventare cantanti professionisti, scelgono la via più rapida: iscriversi a un talent show e, il più delle volte, svendersi al mercato della grande distribuzione. Fin dal mio esordio nel 1996 mi sono ripromesso che mai e poi mai avrei dato in pasto la mia dignità al pubblico televisivo. Quello che ho fatto è stato guardarmi intorno e cercare di suonare il più possibile! L’incontro con le persone è la vera ricchezza di questo “mestiere”. Produrre da soli la propria musica è difficilissimo, per cui come prima cosa proponete i vostri brani in giro e affidatevi a professionisti qualificati che credono in voi e in ciò che fate.

E poi… bè, poi ci sono ore e ore di prove e fallimenti. Diventare un cantante professionista è un’impresa e come tutte le imprese non c’è alcuna garanzia di successo. Nelle lunghe giornate trascorse a cercare la parola giusta o l’accordo migliore mi sono chiesto tante volte chi me lo avesse fatto fare. Di momenti di solitudine e introspezione, nella carriera di un cantante, ce ne sono a volontà, ma in fondo la risposta l’ho sempre trovata: mi basta guardare i tanti fan che mi seguono con affetto alla pagina Facebook e mi vengono ad ascoltare ai concerti. È a loro che devo la mia fortuna. E se vuoi un suggerimento spassionato, caro cantautore in erba, non dimenticarti che tutto ciò che sei lo devi solo e soltanto a chi ti sta intorno. Se avete piacere qui trovate tutta la mia discografia completa.

Buona musica e… in bocca al lupo!

Leggi anche...

Il teatro
visualizzazioni 392
Il teatro è casa mia Già il teatro... che posto meraviglioso! La parola  teatro deriva dal greco (théatron, che significa "spettacolo"), dal verbo ...
Champ of the camp, quando la musica rende liberi
visualizzazioni 455
Può la musica rendere liberi? A vedere il documentario Champ of the camp la risposta è sì. Ecco una bellissima storia per tornare a sognare! No, no...
Stereotipi sui cantanti
visualizzazioni 678
5 stereotipi sui cantanti a cui non devi credere Di stereotipi sulla musica e sulle canzoni ce ne sono e continueranno a essercene. Ma se proviam...
Ricomincia Amici
visualizzazioni 398
Amici che si fanno la guerra per avere più successo Ebbene si sta per ricominciare “AMICI” uno dei talent show più seguiti e finalmente avremo tra ...
  • Chiara

    Fantastico! Complimenti!