Concerto di beneficienza per Amatrice

Pubblicato il 03 Apr 17 in news | Nessun commento

Concerto di beneficienza per Amatrice

24 agosto 2016. Diverse scosse di terremoto fino al 6° grado di magnitudo devastano il territorio del Reatino. Tra le località colpite Accumoli, Norcia e Amatrice. I morti e i feriti non si contano. È un dramma terribile, tra le peggiori catastrofi avvenute in Italia negli ultimi anni. Il piccolo comune di Amatrice, che solo un anno prima era stato inserito nella lista dei Borghi più Belli D’Italia, viene quasi raso al suolo. In poche ore arrivano i soccorsi: vigili del fuoco, polizia e volontari scavano giorno e notte per estrarre i corpi dalle macerie, nel tentativo disperato di salvare il maggior numero di vite umane. È una corsa contro il tempo, a cui partecipa l’intero paese attraverso le immagini e le notizie diffuse dai media. Il bilancio finale è gravissimo: 299 morti, a cui si aggiungo svariati milioni di euro di danni a case, edifici e attività commerciali. Io, come tutti, ero lì a guardare, a domandarmi se fosse vero, a vivere il dramma con gli occhi sbarrati, attonito, incredulo, impotente…

LA RICOSTRUZIONE, GLI AIUTI, I GESTI SOLIDALI

Nel turbine di eventi che ha seguito il tragico sisma di Amatrice e del Centro Italia, non sono mancati gesti di solidarietà, atti di eroismo, aiuti grandi e piccoli di ogni genere. La ricostruzione, come sempre , richiede tempo e sforzi ingenti: dopo 7 mesi dal terremoto rimangono ancora tonnellate di macerie da rimuovere, case da ricostruire, negozi da ristrutturare. Spettatore inerme, mi sono domandato che cosa potessi fare in concreto per dare il mio contributo. Di mestiere faccio il musicista, e già altre volte nel corso della mia carriera professionale ho preso parte a concerti di beneficenza in favore di una causa, di un’associazione, di un ideale. Stavolta però era diverso: troppi morti, troppo dolore, troppa disperazione. Dovevo fare di più, mettermi in gioco, offrire il massimo sostegno possibile. Ancora non lo sapevo, ma dentro di me si era fatta strada l’idea della raccolta fondi.

IL CROWDFUNDING IN FAVORE DI AMATRICE 2.0

Nel calendario dei miei concerti c’erano una data e una location importanti: venerdì 28 aprile 2017,Teatro delle Arti, via Matteotti, Lastra a Signa (FI). Avrei suonato davanti a un pubblico di amanti della buona musica, ma avrei potuto fare anche altro. Cantare e interpretare i brani del mio nuovo album “L’altro da me”, certo, divertire e intrattenere, ovvio, però anche supportare il lavoro e l’operato di quanti, ancora oggi, si impegnano per la ricostruzione di Amatrice. Da qui la collaborazione con una bellissima realtà, Amatrice 2.0, un gruppo di persone che agiscono per il sostegno delle comunità locali con i metodi delle Transition Town e della permacultura. L’obiettivo? Realizzare la rinascita ecologica e solidale dei paesi colpiti dal sisma, Amatrice e zone limitrofe comprese. A loro saranno destinati i proventi del concerto e della raccolta fondi lanciata su questa pagina.

L’EVENTO CON LUCA LASTILLA E CAMILLA PRATESI

Il concerto che si terrà il 28 aprile al Teatro delle Arti si avvale della preziosa collaborazione e testimonianza del Nucleo Operativo di Protezione Civile, in prima linea nella gestione delle attività di logistica dei trapianti, ovvero della parte organizzativa e operativa di tutti gli spostamenti necessari perché un trapianto possa avvenire in sicurezza e con successo. Suonerò i brani del mio ultimo lavoro, L’altro da me, e alcune delle canzoni più fortunate che ho scritto in questi anni. Sarà il proseguimento del viaggio che abbiamo cominciato insieme, una sorta di “punto della situazione” per ritrovarci e guardarci negli occhi, con la partecipazione benvenuta di tutti, incluse le persone che assisteranno per la prima volta al concerto di Luca Lastilla e della sua band. Ma sarà anche una grande festa all’insegna della solidarietà, che ci auguriamo possa contribuire all’azione di Amatrice 2.0. Con noi anche la bravissima e giovane cantante Camilla Pratesi, che si esibirà in un piccolo show case per presentare il suo progetto… insomma, un concerto nel concerto!

NON PUOI PARTECIPARE? VENGO IO A CASA TUA!

La scelta di lanciare un crowdfunding non è casuale. Con questo sistema voglio dare a tutti la possibilità di partecipare da casa anche se non si ha modo di venire al teatro di persona. Tra le donazioni ho infatti previsto anche la consegna del CD a casa di chi vuoi tu (la tua, quella di un tuo parente, quella della tua ragazza): con 100 euro puoi fare un regalo speciale alla persona che ami e con lei agli abitanti di Amatrice. E non è ancora finita: se riesci a realizzare una piccola colletta insieme ai tuoi amici o colleghi di lavoro, sono disposto a venire dove vuoi tu per un concerto unplugged dal vivo! Proprio così: verrò a suonare le mie canzoni per te, consapevole di quanto sia bello il contatto umano senza le barriere dello schermo televisivo, della radio o del computer. Un concerto privato, la sera, in pieno giorno, quando vuoi per tutto il 2017! Non ti resta che scegliere la tua donazione e prepararti a questo fantastico evento!

RICOMPENSE

20 euro: edizione digitale del mio ultimo album L’altro da me spedita via email + ringraziamento nella pagina Facebook Luca Lastilla.

50 euro: CD L’altro da me spedito a casa in cofanetto autografato

70 euro: CD L’altro da me spedito a casa in cofanetto autografato + ringraziamento nella pagina Facebook Luca Lastilla.

100 euro: CD L’altro da me consegnato di persona a casa tua o dove preferisci!

200 euro: concerto unplugged dal vivo dove vuoi, nella tua casa al mare, in campagna, nella parrocchia del tuo quartiere.

Clicca qui per maggiori info.